Giornata mondiale del cane: storia e finalità

Il 26 agosto è il giorno in cui si celebra la Giornata mondiale del cane. Essa è dedicata a tutte le razze canine, più o meno pregiate (inclusi i meticci), ed in particolare alla sensibilizzazione verso le problematiche più urgenti e diffuse che riguardano i cani, la loro salute e la detenzione (domestica e non). In particolare, l’International Dog Day si colloca nel solco di altre ricorrenze analoghe, come ad esempio il National Puppy Day e il National Mutt Day; il primo è dedicato ai cuccioli e viene celebrato negli Stati Uniti il 23 marzo; il secondo, invece, è dedicato ai meticci e ricorre – sempre negli USA – il 23 luglio e il 2 dicembre. In generale, la Giornata mondiale del cane rappresenta un valido promemoria per chi ha intenzione di adottare un cucciolo, magari rivolgendosi ad un allevamento professionale oppure recandosi presso un canile locale, per dare una casa ad un esemplare orfano o abbandonato. In aggiunta, costituisce una valida occasione per contrastare l’abbandono dei cani e rinsaldare il rispetto per quello che viene considerato, tra tutte le specie animali, il “miglior amico dell’uomo”.

Giornata mondiale del cane

Giornata mondiale del cane

Storia della Giornata mondiale del cane

La Giornata mondiale del cane è stata istituita nel 2004, su iniziativa dell’ addestratrice cinofila, Pet & Family Lifestyle Expert, ambientalista e autrice statunitense. A lei si devono anche la fondazione di altre giornate analoghe, come ad esempio il National Kitten Day e le due ricorrenze dedicate ai cani menzionate in precedenza. Nel 2013, l’International Dog Day è entrato ufficialmente a far parte della legislazione dello Stato di New York. La Paige scelse come data per celebrare la giornata internazionale dedicata ai cani il 26 agosto perché è il giorno in cui ha adottato il suo primo cucciolo (di nome “Sheltie”), quando aveva soltanto dieci anni. A partire dalla sua introduzione, la Giornata mondiale del cane è stata adottata da numerosi stati in tutto il mondo.

Giornata mondiale del cane

Gli scopi dell’iniziativa

Come già accennato, lo scopo principale della Giornata mondiale del cane è quello della sensibilizzazione. A tal proposito, il 2021 rappresenta un anno particolarmente delicato: come sottolineato dall’Ansa, dopo il boom di adozioni canine registratosi nel 2020 (in coincidenza del lockdown nazionale), i canili sono tornati a riempirsi, riportando in auge la necessità di condurre campagne di sensibilizzazione contro l’abbandono e a favore dell’adozione degli esemplari rimasti senza famiglia. In aggiunta, l’iniziativa è dedicata anche ai cani che già hanno una casa e, come ricorda la stessa Colleen Paige, è l’occasione per celebrarli in maniera divertente e creativa.

Più in generale, l’International Dog Day celebra gli esemplari di ogni razza, i meticci e quelli dal pedigree più pregiato, senza distinzioni di sorta. L’iniziativa si prefigge una doppia missione: da un lato, porre l’attenzione sul gran numero di cani che ogni anno vengono abbandonati e recuperati; dall’altro, si propone di incentivare l’acquisto dei cuccioli tramite canali affidabili, disincentivando al contempo quelli poco trasparenti, come ad esempio su Internet o tramite allevatori improvvisati.

Parallelamente, l’iniziativa si pone un altro obiettivo: ricordare quanto sia importante avere in famiglia un esemplare di cane e quanto sia preziosa la loro presenza nella vita di chi li ha adottati e accolti nella propria casa.

Come celebrare l’International Dog Day

Giornata mondiale del cane

Cadendo nel periodo estivo, la Giornata internazionale del cane si presta ad essere festeggiata in svariati modi, alcuni più impegnativi altri all’insegna dello svago e del divertimento. Per gli amanti dei cani di ogni genere, ecco alcuni modi per festeggiare degnamente la giornata dedicata all’animale domestico per eccellenza:

  • Adotta un cucciolo da un rifugio locale se non possiedi già un cane di razza e hai la possibilità di tenere un esemplare in famiglia. Prima di prendere una decisione definitiva, è bene informarsi adeguatamente circa le proprie responsabilità e le concrete possibilità di assicurare all’animale una detenzione commisurata ai suoi bisogni e necessità;
  • Fai volontariato presso un canile della tua zona; chi non ha la possibilità di adottare, può comunque contribuire alla causa impegnandosi come volontario in un canile locale. I cuccioli accolti in questo tipo di strutture hanno bisogno di essere accuditi e nutriti, oltre ad avere necessità di camminare e fare attività fisica;
  • Fai beneficenza a favore delle organizzazioni cinofile; se non si ha possibilità di fare nessuna delle cose sopra indicate, si può comunque offrire sostegno concreto tramite donazioni benefiche in denaro oppure consegnando alle strutture che ne hanno bisogno cibo, coperte e quant’altro sia necessario ad accudire gli esemplari in custodia;
  • Prenditi cura del tuo cane; l’International Dog Day può essere il ‘pretesto’ perfetto per trascorrere una giornata a stretto contatto con il proprio amico a quattro zampe. In che modo? Portandolo in giro per una passeggiata e un po’ di sana attività all’aria aperta (fa bene soprattutto a certi esemplari di razza, come ad esempio pastore tedesco), meglio se con qualche giochino rendere il gioco più stimolante. A tale scopo, si possono acquistare gadget masticabili perfetti per ‘viziare’ il proprio cucciolo oppure dedicarsi ad un po’ di ‘addestramento’, per insegnargli nuovi giochi. Per i padroni più esigenti si consiglia di valutare di affidarsi ad un dog trainer professionista o di recarsi in una struttura specializzata;
  • Fai installare il microchip al tuo cane: consiglio valido per chi adotta un cane abbandonato in canile. Si tratta di un accorgimento importante per la sicurezza dell’esemplare, in quanto consente di monitorarne gli spostamenti e di rintracciarlo in caso di smarrimento;
  • Un giro in spiaggia: le attività d’acqua sono ideali per permettere ad ogni specie di cane di divertirsi e tonificare la muscolatura. Se si è in vacanza, è bene localizzare le strutture pet friendly che consentano di accedere al mare assieme al proprio esemplare a quattro zampe. Ad ogni modo, le gite in spiaggia richiedono un minimo di cautela, per evitare che il cane si rovini il pelo o possa scottarsi sulla sabbia: per questo è bene prendere le dovute precauzioni quando si porta il cane al mare;
  • Aiuta un vicino anziano con il suo cane: come suggerito dalla fondatrice dell’International Dog Day, chi ha un vicino o un dirimpettaio anziano (o malato), può offrirsi di aiutarlo con il proprio cane, portandolo a passeggio;
  • Dedica un post sui social al tuo amico a quattro zampe: per rendere più virale l’iniziativa, e farla conoscere a chi ne ignora l’esistenza, non c’è nulla di meglio del postare sui social una foto del proprio cane (o un selfie), magari partecipando ad iniziative o concorsi ‘a tema’;
  • Aderisci ad iniziative animaliste pacifiche: la Giornata mondiale del cane rappresenta anche un impegno contro gli allevamenti intensivi ed illegali. Per supportare la causa e difendere i diritti degli animali, si può scegliere di prendere parte a manifestazioni pacifiche che si propongono di sensibilizzare le persone su questo tema;
  • Rendi la casa a misura di cane: affinché possano legare con la famiglia, i cani hanno bisogno di vivere in casa, pur avendo bisogno di uno spazio proprio in cui riposare e rilassarsi. È importante, quindi, che l’ambiente domestico sia sicuro e dia all’animale la possibilità di vivere nella maniera migliore possibile.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *