pastore tedesco da guardia

temperamento del pastore tedesco - pastore tedesco da guardia

Il pastore tedesco da guardia

Nel pensiero comune ogni volta che si parla di cani da guardia la mente riporta subito al pastore tedesco.

E non a torto, in effetti.

Con quelle orecchie dritte e quello sguardo vigile, è difficile che possa sfuggirgli qualcosa, soprattutto se si tratta del suo territorio. E qui siete avvisati: occhio a dove entrate e a dove mettete i piedi senza aver prima chiesto il permesso…

Perché scegliere un pastore tedesco da guardia

Innanzitutto occorre partire dall’inizio. Bisogna capire in primis quale sia il cane che fa per voi. Ma se state cercando un cane che possa far sentire al sicuro voi e la vostra famiglia, non c’è alcun dubbio. La vostra scelta non può non ricadere sul

pastore tedesco da guardia.

Ma attenzione: non tutti i pastori tedeschi sono portati per lo stesso tipo di ‘lavoro’, diciamo così – perché se non lo sapete, questa razza prende tutto sul serio, soprattutto ciò che gli viene insegnato con l’addestramento, per cui il vostro pastore tedesco da guardia svolgerà in maniera ligia il suo compito.

Se non ci credete, mettetelo alla prova!

Ma se non siete pratici e avete bisogno di qualcuno che vi guidi nella scelta, rivolgetevi al vostro allevatore di fiducia: saprà sicuramente consigliarvi al meglio.

Pastore tedesco da guardia: caratteristiche

Il pastore tedesco, per la sua spiccata intelligenza e le sue peculiarità – ce l’ha proprio scritto nel dna – è una razza predisposta per natura alla guardia e alla difesa, sia del proprio territorio sia della propria famiglia.

Ma occorre ricordare che, proprio come le persone, ogni esemplare è diverso da un altro per caratteristiche generali, discendenza, educazione, imprinting.

Per questo motivo, se ciò che cercate è un pastore tedesco specializzato nella guardia, quello che vi consigliamo è di farvi seguire da un allevatore professionista, che saprà sicuramente indicarvi e supportarvi nella vostra scelta.

Allevamento Pastore Tedesco Campobasso Di Casa Falcone

Pastore tedesco da guardia: guida alla scelta dell’allevamento giusto

Di allevamenti specializzati in pastori tedeschi ce ne sono a bizzeffe, basta fare una rapida ricerca online per rendersene conto. Ma solo alcuni possono realmente darvi un vero

pastore tedesco da guardia.

Come fare, dunque, a scegliere l’allevamento che fa per voi?

Per capire cosa caratterizza un anonimo allevamento in quello che diventerà invece il vostro allevamento di fiducia per gli anni a venire, occorre prestare attenzione ad alcuni elementi distintivi.

Vediamoli insieme.

  • Riconoscimento ENCI – FCI: è ciò che contraddistingue un allevamento professionista. Il pedigree attesterà l’altissima genealogia di ogni singolo cane.
  • Autorizzazione Sanitaria AUSL: assicuratevi che l’allevamento abbia tutte le autorizzazioni sanitarie rilasciate dalle AUSL di competenza.
  • Recensioni: il numero di recensioni e ciò che viene scritto dagli utenti ci dà un’idea piuttosto chiara dell’allevamento. Anche il posizionamento è importante per farci capire con chi abbiamo a che fare.

Assicuratevi inoltre che i cuccioli vengano ceduti ad almeno 70 giorni di età. Prima sarebbe troppo presto e il cucciolo, in mancanza del corretto imprinting, potrebbe manifestare problemi nello sviluppo di un corretto equilibrio psicofisico.

Non dimenticate: un cucciolo cresciuto nel modo giusto, sarà un adulto sereno ed equilibrato… nonché un perfetto e affidabile pastore tedesco da guardia.

Assicuratevi anche che il vostro piccolo (per ora) pastore tedesco da guardia (poi) vi venga ceduto con libretto sanitario completo di vaccinazioni e sverminazioni, certificato di buona salute, microchip e certificazione di esenzione da displasia del gomito e dell’anca di genitori, nonni e bisnonni (se possibile).

Prendete in considerazione anche, ovviamente, i servizi offerti da ogni singolo allevamento, come ad esempio la consegna a domicilio del cucciolo, l’assistenza post – affidamento, ecc…

Avere un esperto su cui poter fare affidamento lungo tutta la vita del vostro cane è importantissimo e trasmette quel senso di sicurezza che vi accompagnerà in questo percorso straordinario. E vi permetterà anche e soprattutto di capire come fare a trasformare il cucciolino di cui vi siete innamorati in un perfetto pastore tedesco da guardia.

Leggi anche: “Pedigree ENCI”

Addestrare un pastore tedesco da guardia

Addestrare un pastore tedesco alla guardia non è facile come potrebbe sembrare.

Nonostante la sua naturale predisposizione e le rinomate doti intellettive, ogni esemplare deve seguire un corso di addestramento specializzato e personalizzato.

È necessario pertanto affidarsi a professionisti ENCI, che sappiano guidare e condurre l’animale in questo delicato percorso (potete consultare, a questo proposito, il Registro Addestratori, dove potete trovare quello più adatto alle vostre esigenze).

Una preparazione fisica e mentale che, lezione dopo lezione, porterà il vostro cane a diventare un vero e proprio

pastore tedesco da guardia.

E a differenza di ciò che immaginate o che avete probabilmente visto in tv, non si aspetterà nulla in cambio – crocchette o simili, per intenderci –, ma il suo appagamento deriverà dal solo fatto di aver compiuto il proprio dovere.

Vediamo in pratica quali sono gli obiettivi principali di un corso di addestramento per pastori tedeschi da guardia.

Sviluppare l’innato istinto predatorio

Anche se tutti i pastori tedeschi, come abbiamo detto, hanno una naturale predisposizione per certi tipi di attività, un buon corso di addestramento permetterà loro di affinare le loro doti naturali. E impareranno anche a distinguere un ladro… dal postino – con buona pace di tutti.

Allevamento Pastore Tedesco Bologna

Aumentare la sicurezza

Anche se il pastore tedesco è un cane piuttosto sicuro di sé per natura, l’addestratore andrà a lavorare sui punti che gli permetteranno di sviluppare una maggiore – se possibile – autostima, aumentando la sicurezza e la fiducia in sé e nelle proprie capacità. Nulla potrà impedirgli di difendere la propria famiglia, e imparerà a proteggerla… a qualunque costo.

Migliorare la combattività

Il pastore tedesco sa essere un cane molto combattivo – quando le circostanze lo richiedono, ovviamente.

Ma attraverso gli esercizi mirati e gli insegnamenti che assimilerà, imparerà a esserlo ancor di più.

E in caso di necessità, combatterà con tutte le sue forze per difendere la sua famiglia e il suo territorio – postino avvisato.

Potenziare la tenacia e la resistenza

E proprio per prepararlo all’eventualità di uno strenuo combattimento, l’addestramento andrà a lavorare sul potenziamento di quelle qualità che possano aiutarlo nella lotta.

Ma per avere un’idea della forza, dell’ostinazione e della tempra di un pastore tedesco da guardia, tocca vederlo in azione – spiacenti per i malintenzionati di turno.

 Leggi anche: “Come addestrare un pastore tedesco alla guardia”

Il pastore tedesco da guardia in pratica

Se non avete mai visto un pastore tedesco da guardia in azione e vi state chiedendo come eventualmente potrebbe reagire in caso di irruzione da parte di estranei nel suo territorio – che, non lo dimenticate, è anche e soprattutto la vostra casa –, vi consigliamo di dare un’occhiata all’articolo che troverete qui.

Una storia che è balzata alle cronache qualche anno fa, ma sempre attuale, purtroppo.

Siamo sicuri che i ladri in questione la prossima volta ci penseranno un po’ su, prima di entrare dove non sono stati invitati.

Conclusioni

Se avete deciso di prendere un pastore tedesco da guardia, l’avete fatto addestrare e adesso è prontissimo per difendere tutto ciò che gli appartiene, compresi voi e la vostra casa, non vi resta altro da fare che appendere un bel cartello con su scritto “Attenti al cane!” davanti al vostro cancello.

Ladro avvisato… mezzo salvato.

E non dimenticatevi di avvertire il postino!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.