Come curare e prevenire i calli nel gomito del cane

Indipendentemente dal numero di cuscini e lettini che puoi avere in casa, alcuni cuccioli preferiscono semplicemente rilassarsi sulla fresca superficie del pavimento. Una pressione frequente e prolungata su superfici solide può portare il tuo cane a sviluppare calli al gomito.

Queste piaghe da decubito ruvide e spesse sono più che sgradevoli, possono rompersi, sanguinare, ulcerare e persino infettarsi.

I calli del gomito si formano per proteggere le sporgenze ossee che subiscono il peso della pressione ogni volta che un cane si abbassa per un pisolino su una superficie dura.

I calli di solito si sviluppano sui gomiti, ma possono anche verificarsi su fianchi, garretti e lungo i lati delle gambe. Alcune razze a torace profondo possono persino sviluppare calli sul loro sterno.

Queste chiazze di pelle ispessita sono più comuni nei cuccioli a pelo corto di taglia grande come il Pastore Tedesco a pelo corto, il Labrador e i Mastini.

Le razze con mantello lungo come il Terranova, il Pastore Tedesco a pelo lungo, il Golden Retriever hanno più pelo che ammortizza e protegge la pelle, così come le razze più piccole hanno un carico che causa meno pressione sulle articolazioni.

I calli del gomito possono essere pruriginosi e irritanti, ma di solito non sono dolorosi o pericolosi per la salute del cane se trattati in anticipo.

Non appena inizi a notare i segni della perdita di peli e di presenza di pelle secca e scolorita, dovresti intervenire con delle creme o balsami per evitare che diventino più di un semplice inconveniente.

L’intervento più comune prevede l’uso di un balsamo per gomito idratante sicuro per cani  per evitare che il callo peggiori.

Se queste piaghe si rompono c’è il rischio di infezioni da batteri dello stafilococco presenti sulla pelle che possono entrare nel corpo e causare un’infezione dolorosa nota come piodermite.

Quando andate in allevamento controllate sempre come sono i gomiti dei cuccioli in vendita, in quanto il loro stato è sempre collegato a come vengono tenuti.

I gomiti sono più inclini a queste infezioni batteriche rispetto ad altri punti di pressione, probabilmente a causa dell’irritazione dei follicoli piliferi. 

Se la pelle inizia a squamare, sanguinare, trasudare o ridimensionarsi, consultare immediatamente il veterinario.

I gomiti del tuo cane possono anche sviluppare sacche di liquido chiamate igromi (borsite), che possono verificarsi al posto o in aggiunta a un callo. Possono essere infetti o non infetti.

  • Igromi non infetti: possono essere drenati dal veterinario e di solito guariscono se il cane viene abituato a riposare su una superficie morbida evitando il pavimento.
  • Igromi infetti: possono essere abbastanza dolorosi da richiedere un intervento chirurgico.

Come in molte altre condizioni, la diagnosi precoce e l’intervento sono fondamentali per salvare il tuo cane da sgradevoli e potenzialmente dolorosi problemi come piaghe da decubito, piodermite e igromi infetti.

Come prendersi cura dei calli nel gomito del cucciolo

  1. Mantenere morbida e idratata la pelle del gomito con una crema o balsamo emolliente. In commercio esistono ottimi balsami naturali indicati per idratare il callo nel gomito come Pro-pad
  2. Cerca di far riposare il tuo cane si un materassino morbido e averne più di uno in diversi punti della casa: al cane piace starci vicino quindi la cosa migliore è posizionare cuscini nelle zone in cui passiamo più tempo.
  3. Nel periodo caldo, puoi valutare l’acquisto di un tappetino rinfrescante che può aiutare il cane durante l’estate a non cercare sempre il pavimento perché ovviamente con le alte temperature non vuole stare su cuscini.

Se il tuo cucciolo soffre di calli al gomito, ti consigliamo un balsamo al gomito completamente naturale come Nature’s Butter o Pro-pad.