Toelettatura del Pastore Tedesco

In questo articolo ti spieghiamo come toelettare un cane a pelo lungo come il pastore tedesco, come sia importante curare il suo pelo e perché deve essere lavato.

Una delle “incombenze” più frequenti da osservare quando si è proprietari di un cane è quella che riguarda la toelettatura, soprattutto quando si possiede un pastore tedesco a pelo lungo al fine di evitare la formazione di nodi e il ristagno di cellule epiteliali morte.

In questo articolo, scopriremo insieme quali sono gli accorgimenti, le tecniche e i consigli per mantenere l’aspetto del nostro cane sempre perfetto e a prova di spazzola.

Come si esegue una corretta toelettatura

Indipendentemente da quale sia la taglia o la razza del cane, se siamo proprietari di un cane a pelo lungo è importante procedere con una accurata spazzolatura quotidiana al fine di evitare non solo la formazione di nodi ma anche per evitare residui di terra, foglie e polvere.

Se durante una passeggiate al parco o in un sentiero di campagna, il cane a pelo lungo viene a contatto con del fango, è opportuno procedere ad una pulizia ancora più approfondita, seguita da una altrettanto scrupolosa asciugatura in modo da evitare che il cane porti in casa sporcizia e tracce di terra bagnata.

Per spazzolare in maniera efficace un cane a pelo lungo è consigliabile l’utilizzo di un pettine con le punte arrotondate realizzato con denti larghi in ferro; il modo migliore di procedere è quello di partire dalla testa del cane, con delicatezza, procedere verso il resto del corpo.

Se durante questo procedimento si notano aree del corpo dove i peli sono particolarmente lunghi, è possibile procedere ad accorciali con le forbici prima di continuare il lavoro.

Anche se può sembrare una contraddizione, solitamente i cani a pelo , a differenza di quelli a pelo corto, non hanno la tendenza a perdere troppo pelo e quindi anche la rimozione di eventuali residui di peluria in giro per casa comporterà il minimo sforzo.

Come ottenere un pelo lucido

Una volta effettuata la spazzolatura, è opportuno dedicarsi alla lucidatura del pelo del cane; in questo caso, si rivela molto importante anche una corretta alimentazione del cane che, per mantenere un pelo luminoso e in salute, dovrebbe assumere cibi appropriati e con i nutrienti specifici per animali.

Tra i rimedi naturali che è possibile applicare per mantenere il pelo del cane in salute, troviamo :

Mix di acqua e aceto di mele: si tratta di un rimedio al tempo stesso economico ed efficace che consentirà al nostro amico a 4 zampe di sfoggiare sempre un pelo lucido e pulito.

Per applicare la miscela di acqua e aceto sul pelo del cane, è possibile utilizzare una spugna, accertandosi di non toccare le zone dove sono presenti eventuali graffi o escoriazioni.

Come tramandato dalle nostre nonne che ne facevano uso per aumentare la lucentezza dei capelli, l’aceto ha una straordinaria azione lucidante e può essere utilizzato sul cane anche una volta a settimana.

Lanolina: si tratta di una sostanza oleosa ottenuta dalle pecore che può essere facilmente reperita in tutte le farmacie o nei negozi che vendono prodotti naturali.

Prima di procedere all’applicazione sul pelo del cane, è opportuno far sciogliere una piccola quantità di prodotto a bagnomaria.

Una volta diluita, si procedere a stendere la lanonina tramite l’utilizzo di una spugna su tutto il corpo del cane ad eccezione della testa.

Dopo aver lasciato la sostanza naturale in posa per alcuni minuti, si procede ad un risciacquo approfondito con acqua tiepida.

Rosso d’uovo: per far si che il proprio cane abbia sempre un pelo lucido e sano, si può far ricorso anche ad un ingrediente solitamente presente in tutte le case: l’uovo.

Per procedere con la lucidatura, basta amalgamare il tuorlo dell’uovo con dell’acqua e, tramite l’utilizzo di una spugnetta, applicare il mix ottenuto su tutto il corpo del cane.

Per rimuovere il tutto, basta procedere con un lavaggio con acqua tiepida.